Entro la fine dell’anno saranno completate le opere di messa in sicurezza del convitto dell’ITA di Macerata

Sono stati consegnati alla ditta appaltatrice i lavori per un importo complessivo di 600 mila euro.

Nella giornata di ieri sono stati consegnati i lavori riguardanti il convitto dell’Istituto Tecnico Agrario di Macerata. Essi inizieranno subito e per quanto risulta dal contratto avranno una durata di sei mesi; dovranno quindi concludersi entro la fine del 2017.

Le opere in questione sono relative all’ultimo stralcio dei tre interventi fatti per completare la messa in sicurezza ed il miglioramento sismico di tutto l’edificio.

L’opera in questione, già finanziata e progettata prima dell’ultimo sisma, non era stata ancora appaltata in quanto si era in attesa dell’erogazione dei fondi del terremoto del 97 da parte della Regione; erogazione avvenuta a novembre del 2016.

Il completamento riveste senz’altro un’importanza particolare in quanto i lavori sulla scuola agraria, che ammontano complessivamente a 1.500.000,00 mila euro (in precedenza erano stati effettuati altri due interventi di 450 mila ognuno), sono stati possibili perché la Provincia nonostante il blocco determinato dal patto di stabilità, con perseveranza e continuità, ha avuto la capacità di reperire nel tempo tutti i finanziamenti in campo, da quelli del MIUR a quelli del decreto Lupi.

I lavori relativi all’ultimo stralcio ammontano complessivamente a 600 mila euro. Con quest’ultimo intervento, di fatto, il complesso del convitto è stato ristrutturato e messo in sicurezza.

Contenuto inserito il 21/06/2017
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità