Quadrilatero: parere positivo per le modifiche dell’intervalliva di Macerata

Valutazione preliminare positiva per le modifiche dell’intervalliva di Macerata. La Provincia di Macerata ha dato immediatamente il via libera all’ultima richiesta della Quadrilatero riguardo al progetto definitivo dell’intervalliva, tratto svincolo di Campogiano – La Pieve.

Ciò a seguito dell’intervenuta approvazione in linea tecnica, in data 19 novembre, da parte del CDA della Quadrilatero del progetto definitivo dell’intero percorso, svincolo di Campogiano – via Mattei.

A seguito dell’approvazione del progetto definitivo sono state quindi avviate le procedure necessarie per l’acquisizione da parte degli enti competenti dei relativi pareri per l’esame della conferenza dei servizi, e la successiva approvazione del CIPE.

Il primo tratto dell’intervalliva, Campogiano – la Pieve, era già stato oggetto di valutazione di impatto ambientale (VIA) da parte della Regione Marche unitamente all’intero tracciato della superstrada Pontelatrave – Foligno.

Essendo state apportate su tale tratto delle modifiche, la Quadrilatero ha chiesto alla Provincia, con nota del 10 dicembre, di valutare se le variazioni apportate comportassero o meno la necessità di effettuare una nuova valutazione di impatto ambientale.

La Provincia, con la necessaria tempestività, il 23 dicembre ha chiuso il procedimento ritenendo che le variante proposta non richieda una nuova procedura di VIA.

Tale parere, trasmesso nella stessa data alla Quadrilatero e alla Regione Marche, permetterà a quest’ultima di chiudere definitivamente le procedure di competenza, relativamente al tratto in esame.

La competenza sulla valutazione ambientale del secondo tratto La Pieve-via Mattei, invece, è del Ministero dell’Ambiente, al quale la Quadrilatero ha già inviato i necessari elaborati.

“Si confida che anche il Ministero dell’Ambiente, per la valutazione di impatto ambientale del secondo tratto, proceda con la stessa celerità a svolgere quanto di propria spettanza, in relazione pure al fatto che la competenza ministeriale nella valutazione del tratto in esame è sopraggiunta rispetto le precedenti competenze, in capo alla Regione e alla Provincia. Ciò sicuramente stride con le più volte annunciate volontà e normative di semplificazione. È superfluo ricordare l’importanza della realizzazione di quest’opera pubblica, attesa da tempo dalle nostre comunità, specie dopo la realizzazione della superstrada Civitanova – Foligno e la necessità di collegare ad essa la città di Macerata e il suo vasto comprensorio”.

Contenuto inserito il 30/12/2020
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità