Ricostruzione: riaperta la provinciale Pian Perduto

Ieri i Dirigenti dell’ANAS Marche hanno comunicato la conclusione dei lavori di consolidamento e messa in sicurezza della SP 135 Pian Perduto, resa impercorribile dal sisma del 2016.

Questa mattina nel corso di un apposito sopralluogo da parte del personale tecnico della Provincia sono state accertate le condizioni di sicurezza della suddetta strada provinciale Castel Sant’Angelo – Castelluccio.

Al sopralluogo ha partecipato anche il Presidente Antonio Pettinari. La Provincia ha preso atto altresì che l’ANAS, con la predetta nota, ha comunicato che gli interventi di completamento relativi alla pavimentazione verranno eseguiti nella prossima primavera, senza la necessità di chiudere nuovamente al transito l’arteria.

Pertanto la Provincia, in data odierna, con apposita ordinanza, ha disposto la riapertura immediata nei due sensi di marcia del SP 135.

Con lo stesso provvedimento ha disposto il limite di velocità massima di 60 Km/orari nel tratto dal Km. 8+ 000 al Km 13+ 395 (confine con l’Umbria).

“Si tratta di una notizia – commenta il Presidente Pettinari – che avrei voluto dare molto prima considerati i disagi causati da tale chiusura, trattandosi di una arteria fondamentale non solo per i cittadini residenti, ma anche strategica per l’intero sistema socio-economico del Parco dei Sibillini. Tuttavia, non va dimenticato che si è trattato di un intervento senz’altro complesso e molto impegnativo che ha visto oltre l’impegno dell’ANAS anche la costante collaborazione del Comune di Castel Sant’Angelo,  della stessa Prefettura, nonché degli altri Enti interessati”.

Contenuto inserito il 01/12/2020
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità