Domanda/rinnovo di autorizzazione allo scarico in acque sotterranee

Il procedimento è finalizzato al rilascio dell’autorizzazione allo scarico nel sottosuolo e nelle acque sotterranee  in deroga al divieto generale di scarico diretto nelle acque sotterranee e nel sottosuolo,

L’autorizzazione può essere rilasciata solo dopo indagine preventiva, per le seguenti tipologie di acque: acque utilizzate per scopi geotermici,  acque di infiltrazione di miniere o cave,  acque pompate nel corso di determinati lavori di ingegneria civile, acque provenienti degli impianti di scambio termico, lavaggio degli inerti.

Allegati

modulistica scarichi in falda [ZIP - 28 KB - Ultima modifica: 25/09/2019]

Costi e modalità di pagamento

Le spese istruttorie sono definite per un importo di € 10 per ogni punto di scarico. I pagamenti per le spese istruttorie dovranno essere effettuate esclusivamente attraverso la modalità pagoPA, selezionando tra le opzioni di pagamento SCARICO ACQUE REFLUE e specificando nella Causale: “Oneri istruttori autorizzazione allo scarico D.Lgs 152/2006”.
Per informazioni su come pagare vai a Guida ai pagamenti
Contenuto inserito il 25/09/2019 aggiornato al 03/09/2021

Informazioni

Nome della tabella
Riferimenti normativi
  • ART. 104 D.Lgs. 152/2006
  • Responsabile del procedimento Beatrice Antonelli
    Telefono: +39 0733 248 708
    E-mail: beatrice.antonelli@provincia.mc.it
    Chi contattare Tutela delle acque
    Soggetto competente all'adozione del provvedimento finale Dirigente Settore Gestione del Territorio e Ambiente
    Modalità per reperire informazioni per gli interessati L'ufficio riceve dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17, preferibilmente previo appuntamento telefonico. I contatti sono indicati alla pagina relativa all'ufficio.
    Termine procedimentale e ogni altro termine procedimentale rilevante Fino a 90 gg
    Dichiarazione sostitutiva no
    Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale Capo III della Legge 241/1990. Ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni in alternativa ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni
    Documenti da presentare
  • vedere modulistica allegata ed eventuale modulistica del procedimento unico. In caso di AUA (DPR 59/2013) consultare la pagina dedicata all’Autorizzazione Unica Ambientale Attenzione: al “MODELLO ISTANZA AUA” reso disponibile dallo SUAP, devono essere allegati obbligatoriamente: – elaborati indicati nello stesso Modello alla sezione “ELENCO DELLA DOCUMENTAZIONE ALLEGATA – SCHEDA A SCARICHI DI ACQUE REFLUE”; – elaborati specifici in attuazione delle NTA del PTA della Regione Marche (DACR 145/2010). Le categorie di procedimento o gli impianti non soggetti ad AUA si devono invece avvalere della modulistica scaricabilein questa sezione I medesimi DOCUMENTI TECNICI relativi ai procedimenti provinciali possono essere utilizzati anche in caso di difficoltà di compilazione della scheda A e per fornire le informazioni necessarie per il rispetto della normativa regionale.
  • Titolare del potere sostitutivo in caso d'inerzia Silvano Marchegiani
    E-mail: silvano.marchegiani@provincia.mc.it

    torna all'inizio del contenuto
    torna all'inizio del contenuto
    Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità